Trasmittanza termica dei serramenti

Il coefficiente di trasmittanza termica (UW) indica quanta energia (calore/refrigerazione) disperde il serramento attraverso la sua superficie. 

Per la sua determinazione si usa un coefficiente che si esprime in [W/m2K]. 
L'entità di tale numero è direttamente proporzionale alla dispersione di calore che si ha attraverso il serramento. 
Ogni singolo comune e stato associato ad una determinata zona climatica (DPR n. 412 del 26 agosto 1993) in funzione dei Gradi Giorno.

NELLA TABELLA QUI SOTTO SONO RIPORTATI ACUNI ESEMPI CON VETRI DI DIVERSO SPESSORE:

Tipo di finestra Valore isolante 
Uw Finestra + Vetro
Consumo olio
combustibile al m²
di finestra all'anno

Finestra alluminio senza taglio termico con vetro 4mm semplice

4,6 52 litri
Finestra vecchia in legno
con vetro 4mm semplice
4,5 50 litri
Finestra in legno 55 mm 
con vetrocamera 4/15/4
2,66 30 litri
Finestra in alluminio taglio termico 
con vetrocamera 4/12/4 basso emissivo
2,1 24 litri
Finestra in legno vetro 4/15/4  1,75 19 litri
Finestra in legno vetro 4/12/4
con gas Argon
1,56 15 litri
Finestra legno-alluminio 92mm vetro 4/12/4 con gas Argon 1,1 10 litri

StampaEmail

Energy Efficiency Report

Si occupa di rappresentare in forma grafica i dati provenienti da un qualsiasi sistema energetico, oltre che fornire un potente sistema di simulazione.

I dati monitorati sono:

  • consumi elettrici
  • gas 
  • acqua

non ché dati forniti da impianti termici e di raffrescamento e la lettura di:

  • temperatura
  • umidità relativa
  • i set point di temperatura 
  • il livello di luminosità
  • l'apporto luminoso artificiale

Il nostro sistema è in grado di ricevere informazioni localizzate per singolo ambiente con indicazione di: 

Energy Efficiency Report mette a disposizione un potente sistema di interrogazione dei dati archiviati, producendo grafici omogenei selezionabili da una vasta tipologia di rappresentazione completamente personalizzabile.

StampaEmail

Rendimento Termico

Questo termine viene usato per definire il maggiore sfruttamento delle potenzialità del combustibile utilizzato ed è influenzato da diversi fattori che influiscono con la combustione.

I fattori che pesano sul rendimento termico sono:

  • Camera di combustione elemento che influenza notevolmente tale rendimento, dato che influisce in modo particolare con la sua forma
    • Rapporto di compressione maggiore sarà il suo valore e maggiore sarà il rendimento
    • CilindroTestata e Pistone sono gli elementi (non sono sempre presenti tutti e tre come nel caso del motore boxer a cilindri contrapposti) che determinano la camera di combustione e che possono essere muniti di diversi accorgimenti
  • Carburazione/Stechiometria più la miscela aria combustibile sarà ricca d'aria e maggiore sarà il rendimento termico

Questi fattori oltre a modificare la quantità del calore sviluppato, migliorano anche la velocità con la quale viene generato, fattore importante per poter sfruttare l'energia termica disponibile, dato che a seconda del tempo impiegato per avere quanto più calore estratto dal combustibile, si ha uno sfruttamento dinamico differente, infatti impiegando la metà del tempo riuscendo a generare la stessa quantità di calore dalla stessa quantità di carburante, permette d'avere un rendimento termodinamico più elevato, migliorandone quindi il valore globale.

StampaEmail

Efficienza energetica

 

L'efficienza energetica di un sistema è la capacità del sistema stesso di sfruttare l'energia che gli viene fornita per soddisfare il cosiddetto fabbisogno, cioè per ottenere il risultato voluto. Minori sono i consumi relativi al soddisfacimento di un determinato fabbisogno, migliore è l'efficienza energetica del sistema in questione.


Cosa si intende per sistema? In realtà si può parlare di efficienza energetica riferendosi a sistemi molto diversi: dalle prestazioni di un motore a quelle di un edificio, quelle di un comparto industriale fino a quelle di un intero sistema paese. Più in generale dunque, per efficienza energetica si intende,la capacità di utilizzare l'energia nel modo migliore. E ancora più generalmente con questa formula si indica un obiettivo tendenziale a grande scala, quello del risparmio energetico negli “usi finali”: l'industria, i trasporti, l'agricoltura, le infrastrutture e le case in cui viviamo, con tutti i consumi energetici che comportano. Connesso con l'efficienza energetica è sicuramente il tema del risparmio energetico che rappresenta un insieme di azioni e tecniche atte a ridurre i consumi d'energia necessaria allo svolgimento delle varie attività umane. Si può ottenere un risparmio innanzitutto prestando attenzione in fase di utilizzazione dell'energia, modificando i processi in modo che ci siano meno sprechi, dopodiché si può ricorrere a tecnologie in grado di trasformare l'energia da una forma all'altra in modo più efficiente.

StampaEmail